domenica 25 maggio 2008

Per sempre


"Ascolta il silenzio - diceva Margherita al Maestro, e la sabbia scricchiolava sotto i suoi piedi nudi - ascolta e goditi quello che non ti è stato concesso in vita: la quiete. Guarda, ecco dinanzi a te la casa eterna che ti hanno dato in ricompensa. Vedo già la trifora e la vite rampicante sale fino al tetto. Ecco la tua casa, ecco la tua casa eterna. So che di sera verranno da te quelli che tu ami, che ti interessano e che non ti turberanno. Suoneranno per te, canteranno per te, vedrai che luce nella stanza quando sono accese le candele. Ti addormenterai, col tuo eterno berretto bisunto in testa, ti addormenterai col sorriso sulle labbra. Il sonno ti ristorerà, diventerai saggio. E non oserai più cacciarmi. Io veglierò sul tuo sonno."

(Il Maestro e Margherita - Bulgakov)

3 commenti:

Ergosfera ha detto...

Non è uno dei più bei libri mai scritti?

Francesca ha detto...

Non è uno dei più bei libri mai letti? ;-)

fabio ha detto...

Nella top ten, senza dubbio...

f