giovedì 3 luglio 2008

My Daily Show


Ve lo ricordate "The Truman Show"? Nel film il protagonista, interpretato da Jim Carrey, vive un'esistenza tranquilla e noiosa, finché un giorno alcune strane coincidenze ed eventi inspiegabili lo spingono a pensare di essere sempre vissuto in un mondo fittizio. Lui è al centro di un reality show e tutte le persone che fanno parte della sua vita non sono che attori. Ebbene. Anche a me sembra di vivere un po' così. Ogni mattina si ripete lo stesso show quando esco di casa. "Buongiorno carissima!" il saluto della portinaia, poi passa un ragazzo in bicicletta, sempre lui. All'angolo ci sono il macellaio e quelli delle pompe funebri che vanno al bar, poi lungo la strada che mi porta alla metro incontro la ragazza bionda con gli occhiali da sole giganteschi, l'uomo dalle camicie e giacche sgargianti con la sigaretta in mano, un papà e la sua bambina. E anche in metropolitana gli stessi volti, mattina dopo mattina. Cambiano solo i colori dei loro vestiti.
Tutto ciò è rassicurante e inquietante nello stesso tempo.
Ma chi sono? Comparse? O persone che come me sono costrette a un'interminabile ripetitività di passi, gesti ed azioni?
Forse basta cambiare strada. Da domani...

E ora... consigli per gli acquisti!

7 commenti:

Alberto C. ha detto...

Change, change...

luigi ha detto...

complimenti per le scelte musicali!

Francesca ha detto...

Caro Luigi (un nome a caso!), grazie. Un giorno ti farò ascoltare i Daemonia Nymphe...

fabio ha detto...

Pensa che a me casca in giardino il motore di un boeing un giorno si' e uno no...

F

fabio ha detto...

azz! riflettori, non motori...ho fatto confusione con donnie darko... ma anche a casa vostra i conigli sono alti 2 metri?

f

Francesca ha detto...

Fabio, secondo me dalle tue parti ci sono anche tante piantine di cannabis!
Da noi solo mostri di cemento e di smog :-(

fabio ha detto...

Ah! Allora i miei dubbi sono giustificati. Non sono alti 2 metri. Devo investigare.